fbpx

PRIDE 53 ANNI, APPROVATE PRIME DELIBERE CON MULTA DI 500 EURO PER OMOFOBIA

Il 28 giugno sono 53 anni dai moti di Stonewall (NewYork) che hanno dato vita alle manifestazioni dei Pride, e proprio in questa giornata vogliamo ringraziare le prime amministrazioni che hanno approvato la delibera antiomobitansfobia, di Partito Gay LGBT+ che per la prima volta multa con 500 euro chi fa dichiarazioni o azioni discriminatorie verso le persone LGBT+ ( Lesbiche, Gay, Bisex e Trans).

La proposta è stata inviata a Maggio a tutti gli 8 mila comuni in Italia ed a tutte le Regioni, oggi è in fase di analisi in 2000 consigli, tra cui i comuni dove sono presenti i nostri consiglieri.

La delibera scritta con il nostro assessore Andrea Gr assi e Coordinatore Territori di Partito Gay LGBT+, è stata approvata in 8 comuni di cui 5 al sud: Comune di Morterone (LC) dove siamo in maggioranza, Cancellara (PZ), Madonna del Sasso (VB), Ferla (SR), Castiglione Cosentino (CS), San Nicolò d'Arcidano (OR), Castelnuovo Cilento (SA), Oriolo (CS).

Invece, il Sindaco De Caro di Bari e la giunta di Ravenna dicono di non averla approvata perchè non applicabile, ma come detto siamo disponibili a fornirgli un parere legale per dimostrarne l'applicabilità, e se hanno a cuore i diritti LGBT+ la potranno approvare senza problemi.

In particolare, invitiamo ad approvarla a tutti i neo sindaci eletti ieri, tra cui il Sindaco Tommasi di Verona, se vuole dare un segno di discontinuità con la p recedente giunta e con la Regione Veneto, che si sono distinti sino ad oggi per essere amministrazioni che non tutelano le persone LGBT+, neanche dopo un suicidio come ha fatto l'Assessora regionale di FDI dopo il suicidio della professoressa trans Cloe.

dichiara Fabrizio Marrazzo, Portavoce partito Gay LGBT+ , Solidale, Ambientalista , Liberale 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto