fbpx

#IOAPRO: RIPARTIRE Sì MA CON UN TRACCIAMENTO SERRATO ANCHE NELLE SCUOLE

Oggi nel pomeriggio nelle vicinanze di Palazzo Chigi, a piazza San Silvestro, alcuni esercenti ed imprenditori, si ritroveranno in piazza a Roma uniti da un unico slogan “Io apro”. E sulle riaperture per una ripresa dell’economia, possiamo affermare di essere tutti d’accordo, ma stiamo sentendo solo slogan, serve che il Governo predisponga un piano serio di tracciamento dei contagi partendo dalle scuole, senza il quale si rischia di far risalire le infezioni e richiudere tutto.
Piano di tracciamento del quale al momento non risulta neanche previsto.

Per gestire la richiesta delle riaperture serve un sistema diffuso di tracciamento rapido e gratuito dei tamponi. Come stanno predisponendo in altri paesi , dove i cittadini dovranno farsi più volte a settimana il tampone per accedere a determinate attività.

Nel tracciamento non va dimentica la scuola che vede milioni di studenti ritornare nelle classi.

In questo modo si darebbe la possibilità a tutti, in attesa di raggiungere l’immunità di gregge attraverso la vaccinazione, di tenere sotto controllo il proprio stato di salute a tutela personale e degli altri cittadini.

 

Fabrizio Marrazzo, portavoce Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale

 

 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto