fbpx

GOVERNO SUBITO RISTORI E NO TAX SUL DELIVERY

Un valore pari a 32 miliardi di euro attendono per essere erogati a favore di tutte le strutture che nei giorni dei vari DPCM hanno dovuto sospendere le proprie attività. Si attende il Ristori 5 quindi che dovrebbe chiarire la destinazione di questi soldi, ma potrebbero volerci ancora dei mesi. Il Ministro Roberto Gualtieri annuncia che questo sarà l’ultimo pacchetto di aiuti Covid. 

La realtà è che ad oggi molti ristori non sono stati erogati e quelli erogati in gran parte non sono sufficienti neanche a coprire i costi fissi, mentre le casse integrazioni oltre ad essere tardive, danno spesso quote minime ed insufficienti ai dipendenti .

Esprimiamo la massima solidarietà per tutte le strutture di ristorazione e ricettive che in questo momento stanno scontando più di altre categorie questa crisi sanitaria, proponiamo al Governo di eliminare la tassazione sui pasti di delivery per rilanciare un minimo il settore, rimborsare le perdite di tutto il 2020 entro fine mese, e sostenere anche le nuove attività che non avendo un bilancio nel 2019 sono rimaste senza ristori. 

Lo Stato deve garantire almeno la copertura dei costi fissi e sostegni economici dignitosi e rapidi per lavoratori ed imprenditori impossibilitati a lavorare.

Fabrizio Marrazzo portavoce Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto