fbpx

PANDEMIA LGBT EMARGINATI E MALTRATTATI , GOVERNO FACCIA AZIONI CONCRETE

Dall’inizio di questa pandemia sono in aumento i suicidi tra i più giovani, dato riportato unità operativa complessa di Neuropsichiatria dell’infanzia all’ospedale Bambino Gesù di Roma, inoltre dalla recente indagine del forum della pace di Trento rileva che il 25% degli under 28 assumerebbe un atteggiamento ostile se venisse a sapere dell’omosessualità di una persona conosciuta e il 4% cercherebbe addirittura di evitarla. Il rischio suicidi e autolesionismo da parte degli adolescenti è in forte aumento, in tutta Italia. 

Anche a Torino per il mese di dicembre il Reparto di Neuropsichiatria infantile dell’ospedale Regina Margherita ha lanciato l’allarme: dell’aumento dei ricoveri per tentativi di suicidi nell’ultimo anno.

Già ad aprile la comunità LGBT+ (lesbica, gay, bisex e trans) aveva lanciato l’allarme che l’isolamento forzato causa Covid-19 avrebbe portato conseguenze disastrose tra gli adolescenti anche della comunità LGBT+, basandosi sui dati rilevati in quel periodo, il Governo ad oggi non ha previsto alcuna azione concreta per i giovani LGBT+ e non solo, che rischiano di essere le ulteriori vittime di questo periodo, mettendo in serio rischio la nuova generazione. Attendiamo risposte concrete dal Governo.

 

Fabrizio Marrazzo portavoce Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale 

 

 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto