fbpx

500 € DI MULTA PER ANTI-LGBT

Roma, 16 mag. (Adnkronos) 

«In occasione della Giornata Mondiale Contro l’omobistransfobia del 17 maggio, abbiamo inviato a tutte le Regioni, Province autonome ed a tutti gli oltre i 7.900 comuni, la nostra proposta di delibera che sanziona con una multa di 500 euro chi fa propaganda di odio o discrimina le persone Lgbt+ , donne e persone con disabilità, come oggi già avviene per chi lo fa contro neri ed ebrei ad esempio, in assenza di una legge nazionale».
 
Lo ha detto Fabrizio Marrazzo, portavoce Partito Gay per i dir itti Lgbt+, Solidale, Ambientalista e Liberale

«Con questa proposta vogliamo fornire a tutte le amministrazioni, che in questi mesi si sono dichiarate sostenitrici della nostra comunità, un possibilità concreta per dare un segnale che contrasti e prevenga l’omobitransfobia», aggiunge. «L’ applicazione di tale delibera – prosegue- contrasterà anche le discriminazione online che avverranno nei territori dove sarà approvata, nelle scuole, sul luogo di lavoro, dove nessuno più potrà ad esempio definirci malati od inferiori, o se vorrà dovrà pagare le sanzioni. Tali reati pur essendo presenti nella legge contro il razzismo, non venivano estesi alle persone Lgbt+ nella proposta di legge bocciata al Senato, in quanto erano stati eliminati sul tavolo delle mediazioni, svuotando di fatto la legge. Inoltre, il ricavato delle sanzioni andrà a costituire un fondo a disposizione degli Enti per pervenire l’odio contro le persone Lgbt+.»

«In qualità di primo Assessore del Partito Gay – LGBT+ –dichiara Andrea Grassi Assessore di Morterone– mi impegnerò per l’approvazione di tale delibera nel nostro comune ed in tutti i comuni dove sono presenti i consiglieri del nostro partito. Credo che come amministratori abbiamo il compito di colmare, con tutte le possibilità che abbiamo, quanto il parlamento stenta ad approvare.»

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto