fbpx

TAORMINA FONDATORE “ITALIA LIBERA” CONDANNATO PER OMOFOBIA

Oggi è stata confermata la condanna in sede civile in Cassazione per Taormina, che ha infranto la norma antidiscriminatoria sul lavoro, dichiarando pubblicamente che non avrebbe mai assunto avvocati gay, e proprio in questi giorni fonda il partito “Italia Libera”. Un assurdo, dichiararsi liberale significa invece rispettare la libertà di tutti.

I partiti liberali nel mondo sono tra i primi a lottare contro le discriminazioni, purtroppo in Italia molti per libertà intendono la libertà di discriminare

Fabrizio Marrazzo, portavoce di Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale Ambientalista Liberale

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto