fbpx

LEGIONE D’ONORE: #RinunciatePerGiulio

Dopo la scoperta delle atrocità fatte a Giulio Regeni, dagli agenti di sicurezza con il sostegno del governo egiziano, che si sommano ad altri casi fatti per motivi politici come il caso di Zaki ancora oggi detenuto, o contro l'attivista trans Sarah Hegazi che fu detenuta per mesi, tutti fatti avvenuti con l'assenso del presidente egiziano al-Sisi, in questi giorni Macron ha dato l'alta onorificenza della Legione d'onore Francese ad al-Sisi. 

Troviamo inaccettabile la scelta di dare una tale onorificenza ad un Presidente che si è reso complice di queste atrocità. 

Pertanto sosteniamo la scelta dello scrittore e giornalista Corrado Augias che ha riconsegnato la “Legion D'onore” all'ambasciatore francese, e lanciamo la campagna #RinunciatePerGiulio , a cui chiediamo di dare l'esempio con un gesto concreto ai tanti italiani che la hanno ricevuta come : Giorgio Armani (Stilista), Emma Bonino (Politica), Massimo D'Alema (Politico), Dario Franceschini (Politico), Milva (Cantante), Riccardo Muti (Direttore Orchestra), Giorgio Napolitano (Presidente Emerito della Repubblica), Stefania Prestigiacomo (Politica), Liliana Segre (Senatrice, sopravvissuta alla Shoah), Valentino (Stilista).

I personaggi indicati non sono i soli , ce ne sono tanti altri che hanno ricevuto tale riconoscimento, a cui chiediamo di rinunciare, dando un segnale alla Francia al fine che decida di ritirare la “Legione D'onore” ad Al-Sisi.

Fabrizio Marrazzo, portavoce di Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale Ambientalista Liberale 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto