fbpx

SUICIDIO 13enne: MARRAZZO (PARTITO GAY – M5S) IL BULLISMO VA FERMATO, NOI UNICI A DARE RISPOSTE CONCRETE

Non è possibile ancora leggere di un ragazzo di 13 anni che si suicida per bullismo online, purtroppo non è un caso isolato, sono circa 200 i giovani in età di studio che si suicidano ogni anno in Italia, e tra le cause principali ci sono le discriminazioni verso lesbiche, gay, trans, ma anche tante altre tipologie di discriminazione. 

Per questo, come Partito Gay LGBT+ e M5S abbiamo proposto nel programma azioni concrete di formazione e di sanzione per chi discrimina. 

Infatti, per chi discrimina anche online abbiamo già previsto una sanzione di 500 euro al momento adottata da 11 comuni, tra i primi il comune di Morterone dove è presente il nostro assessore Andrea Grassi.

Pertanto riteniamo che sia importante, in assenza di una normativa nazionale, che tale delibera venga adottata anche da altri Comuni e Regioni di cui molti fanno orecchie da mercante, per poi dare solidarietà quando accadono episodi simili.

Fabrizio Marrazzo portavoce Partito Gay – Solidale Ambientalista Liberale – LGBT+, Candidato MoVimento 5 Stelle Collegio Uninominale Camera 02 Puglia (Cerignola, Manfredonia)

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto