fbpx

SINDACO RIETI CONTRO LA COSTITUZIONE. I PRIDE SONO DELLE MANIFESTAZIONI E NESSUNO PUO’ NEGARE I DIRITTI COSTITUZIONALI, INTERVENGA LA MINISTRA LAMORGESE

Abbiamo appreso dalla intervista radio del sindaco di Rieti – afferma Fabrizio Marrazzo, portavoce Gay Center – che il Lazio Pride non si terrà mai a Rieti, in quanto lui non rilascerà l’autorizzazione. Ricordiamo al Sindaco che le manifestazioni sono garantite dalla costituzione, pertanto lui in quanto rappresentante di una istituzione con tale affermazione va contro la costituzione. Chiediamo l’intervento della ministra Lamorgese, al fine che siano rispettati i diritti costituzionali.”
Continua Marrazzo: se il pride si farà a Rieti lo decideranno solo i cittadini e le associazioni che sosteranno la candidatura di Rieti, appena saranno aperte le votazioni, sulla pagina facebook ed instagram di Lazio Pride.

Inoltre Arcigay Roma, associazione proponente del Rieti Lazio Pride, smentisce qualsiasi incontro con la consigliera che ha accostato l’omosessualitá alla pedofilia. Chi afferma ciò deve solo dimettersi dalle istituzione e dall’insegnamento

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto