fbpx

PRIDE: 500€ DI MULTA CON DELIBERE REGIONALI O COMUNALI A CHI DISCRIMINA SERVONO GESTI CONCRETI NON PASSERELLE

(Proposta di delibera CLICCA QUI )

In occasione del Mese dei PRIDE, che ormai in italia inizia a Giugno e finisce a settembre abbiamo chiesto ad oltre 100.000 consiglieri Regionali e Comunali, appartenenti a circa 8mila enti, di fare un gesto concreto per la comunità LGBT+ e non solo passerelle. 

Come azione concreta chiediamo di approvare la nostra proposta di delibera che può sanzionare con una multa di 500 euro studenti, docenti, lavoratori e chiunque chiunque fa propaganda di odio o discrimina le persone LGBT+ , donne e persone con disabilità, come oggi già avviene per chi lo fa contro neri ed ebrei ad esempio, anche in assenza di una legge nazionale, grazie a delibere regionali e comunali valide ne i territori di competenza.

Infatti, con questa proposta che abbiamo fornito a tutte le amministrazioni, di ogni colore politico da una possibilità concreta per dare un segnale che contrasti e prevenga l’omobitransfobia, circa 2000 enti la stanno valutando ed in alcuni Comuni sono già iniziate le approvazioni, a fine mese pubblicheremo il primo elenco.

L’ applicazione di tale delibera contrasterà anche le discriminazione online che avverranno nei territori dove sarà approvata, nessuno più potrà ad esempio definirci malati od inferiori, o se vorrà dovrà pagare le sanzioni. L'applicazione di tale delibere potrebbe essere una reale svolta per la comunità LGBT+ superando l'immobilismo del Parlamento.

Inoltre, il ricavato delle sanzioni andrà a costituire un fondo a disposizione degli Enti per pervenire l’odio contro le persone LGBT+. Questa proposta è già presente nei nostri programmi e nei comuni dove ci sono i nostri consiglieri 


Fabrizio Marrazzo, portavoce Partito Gay – LGBT+, Solidale, Ambientalista e Liberale 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto