fbpx

PAPÀ GAY DISCRIMINATI DA AGENTI, GRAVISSIMO

(ANSA) – ROMA, 23 OTT  

«Giovedì una famiglia omogenitoriale, famosa sui social come `Papa´ per Scelta', con due figli era all'aeroporto di Linate in procinto di partire, quando durante i controlli le forze dell'ordine hanno deciso di bloccarli e interrogarli con frasi avvilenti come: `dov'è la madre´, `li avete adottati´, ed alla loro risposta che erano loro figli gli hanno detto : `da dove sono usciti?´. Alla famiglia ho dato subito la nostra solidarietà, quanto accaduto è gravissimo». 
Lo afferma Fabrizio Marrazzo, Portavoce Nazionale Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale.


«Le forze dell'ordine si devono limitare a verificare la regolarità dei documenti, senza pregiudizi»
 aggiunge: «le famiglie arcobaleno esistono e se ne devono fare una ragione un po' tutti». «Chiedo alla Ministra Lamorgese di svegliarsi dal sonno che ha sui diritti LGBT+ e cancellare subito la circolare Padre e Madre di Salvini, che vieta di riportare sulla carta di identità i nomi di due genitori dello stesso sesso, anche se questi sono stati riconosciuti dai tribunali. Inoltre la Ministra verifichi l'accaduto e faccia sanzionare gli agenti coinvolti. Quanto accaduto, mostra l'importanza di un partito come il nostro, che chiede fatti e non parole come fanno i partiti al governo». 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto