fbpx

OTRANTO: ZELA (M5-PARTITO GAY) LOTTA ALLA ILLEGALITÀ E MALA GESTIONE E’ AL PRIMO POSTO NEL MIO IMPEGNO

L'arresto del Sindaco di Otranto ed i 57 indagati  di cui leggiamo, testimoniano un sistema nella malagestione del potere che sembra si trascini sin dal 2017, quando il consigliere del M5S Casili aveva evidenziato  alcune anomalie per quello che riguardava la costruzione del Twiga, che pesavano sulla struttura amministrativa del comune di Otranto. 


Quanto sta accadendo in questi giorni sembra confermarlo e  purtroppo  tale malagestione si estende anche ad altri territori. Infatti, questo è, purtroppo, l’ennesimo segnale di un sistema malato del potere. 


Il contrasto alla illegalità è al primo posto nel mio impegno civile, prima da avvocato dove ho difeso le vittime di ingiustizie e discriminazioni, ed ora come candidata per  Partito Gay LGBT+ e Movimento 5 Stelle.


Marina Zela, Candidata Uninominale al Collegio Puglia 10 (Galatina – Santa Maria di Leuca) con il MoVimento 5 Stelle e Fondatrice del Partito Gay LGBT+

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto