fbpx

LEGGE OMOTRANSFOBIA: ULTERIORI COMPROMESSI. RESTA IL “SALVA OPINIONI OMOFOBE”, LA CAMERA LO MODIFICHI

La legge contro l’omotransfobia, con gli emendamenti approvati, è stata sottoposta ad ulteriori compromessi. Sono stati infatti limitati sia l’azione nelle scuole inizialmente prevista dalle scuole elementari in poi, come nella legge francese, sia il monitoraggio dell’ISTAT, ancorato adesso più fortemente alle denunce, nonostante più volte abbiamo spiegato che rispetto sono numericamente più rilevanti i casi di vittime vulnerabili che non denunciano, ma che richiedono solo assistenza.
Speriamo che questi siano gli ultimi ritocchi al ribasso della legge. Ma chiediamo che in aula sia rivisto l’emendamento “Salva Opinioni Omofobe” voluto da Forza Italia, almeno per limitare le espressioni che vedono le persone LGBT (lesbiche, gay, bisex e trans) come individui inferiori o malati. Emendamento sulla libertà di espressione per il quale anche la la presidente della comunità ebraica italiana Noemi Di Segni ha dichiarato “di evitare che in nome di questo principio si legittimino odio e violenza”

Fabrizio Marrazzo, Portavoce Gay Center

#DallaPartedeiDiritti

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto