fbpx

COPPIA GAY OFFESA PER UN BACIO IN SPIAGGIA. STABILIMENTO BALNEARE ADERISCA A #LOSTESSOBACIO

Una giovane coppia di ragazzi, di circa 20 anni d’età, è stata offesa lo scorso week end con insulti omofobi per essersi scambiata un bacio presso una stabilimento balnerare a Fregene, noto centro balneare del Comune di Fiumicino in provincia di Roma.

La coppia è stata interrotta durante lo scatto di alcune foto da un bagnante del Lido della “Marina Militare”, minacciando i ragazzi di chiamare il “maresciallo per farli cacciare” dal Lido. La risposta dei ragazzi è stata immediata, ricordando al bagnante che un bacio non è un reato. La coppia poi si è allontanata per evitare di trasformare un giorno di svago in una giornata di lite, segnalando successivamente l’accaduto al servizio Gay Help Line 800 713 713.

“Quanto accaduto è molto grave – dichiara Fabrizio Marrazzo, Portavoce di Gay Center e responsabile del numero verde Gay Help Line – perché ancora oggi una coppia gay non è libera di passare qualche ora  in serenità, senza sentirsi offesa o minacciata. Pertanto chiediamo ai gestori dello stabilimento di prendere le distanze dai fatti riportati e di proporre ai bagnanti di aderire tramite campagna social e selfie all’iniziativa #LoStessoBacio in segno di solidarietà alla giovane coppia. Un piccolo ma importante gesto di solidarietà.”

“La campagna di odio alimentata da Salvini e Meloni in questi giorni – continua Marrazzo – vuole far passare come libertà di espressione la discriminazione verso le persone LGBT (lesbiche, gay, bisex e trans) tanto da far pensare alle persone di sentirsi legittimate a pensare che un bacio gay sia un reato.”

Fabrizio Marrazzo Portavoce Gay Center

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto