fbpx

ASL DISCRIMINA: DRAGHI SI IMPEGNI PER NORME A TUTELA DI LGBT+

Quanto accaduto alla ASL5 di La Spezia, che definisce “Omosessuali soggetti con comportamenti a Rischio” è inacettabile, sono definizioni discriminatorie che risalgono agli anni '80.

Siamo stufi di subire discriminazioni, il Ministro Speranza faccia sanzionare i colpevoli, auspichiamo un'inchiesta.

Facciamo appello a Draghi perchè si impegni per attuare norme a tutela delle persone LGBT+. 

In Italia subiamo discriminazione dal settore della Salute, alla scuola, sul luogo di lavoro e non solo, e non ci sono norme che ci tutelano. 

Anche la proposta di legge contro l'omotransfobia votata alla camera, se approvata non ci da neanche i diritti che 30 anni fa sono stati approvati contro il razzismo.


Fabrizio Marrazzo, portavoce Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale  

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto