fbpx

LA SEDE DEL MOVIMENTO FASCISTA CASAPOUND VA SGOMBERATA

13-SETT

Oggi siamo stati in via Napoleone III ed abbiamo verificato che al civico 8 sventola ancora la bandiera neofascista di Cadapound, pertanto prosegue ancora l'occupazione illegale che dal 2003 nessuna amministrazione è riuscita a risolvere.

Più volte è stato promesso uno sgombero di tale edificio per realizzare case popolari, ma questo non è mai avvenuto. Liberare l’immobile e destinarlo al sociale come case famiglia per vittime LGBT, centri contro la violenza sulle donne (e non solo) sarà il nostro impegno in Consiglio Comunale. 

È impensabile  che venga lasciata irrisolta una problematica del genere che rappresenta evidentemente due grandi temi della città di Roma: l’illegalità che continua a vivere sotto gli occhi di tutti e il debole contrasto da parte delle Istituzioni a un movimento dichiarato fascista. 

Oggi come Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale vogliamo nuovamente portare l’attenzione su uno dei tanti problemi che i cittadini romani sono ormai abituati a subire: promesse che non si mantengono. A Roma tutti promettono ma pochi mantengono.

Non è possibile lasciare ir risolto anche questo: un movimento fascista che occupa edifici in maniera abusiva deve essere contrastato, nel rispetto di tutti i cittadini e tutte le cittadine.

Fabrizio Marrazzo candidato Sindaco per Roma e portavoce Partito Gay per i diritti Lgbt+, Solidale, Ambientalista, Liberale 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto