fbpx

DRAGHI: PREOCCUPANTE LA NOMINA DI DEODATO CONTRARIO AI DIRITTI LGBT

Il nuovo presidente Draghi fa tornare a Palazzo Chigi Deodato, l'ex giudice Nel 2015 fu relatore della sentenza contro le nozze per le coppie omosessuali, e dichiarò che la legge accoglie soltanto il matrimonio eterosessuale, un altra nomina che ci preoccupa, oltre agli 8 ministri che avevamo già segnalato. 

Per ora il Governo nasce senza dire nulla su diritti, senza ambientalisti e con un programma ancora ignoto.

Quanto sta accadendo dimostra l'importanza che un partito come il nostro sia presente nelle istituzioni per fare da argine e garantire diritti, rispetto dell'ambiente ed una innovazione economica e culturale del paese.

Fabrizio Marrazzo, portavoce Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto