fbpx

CASO MORISI: ESSERE GAY NON È UN REATO, TROPPA OMOFOBIA DAI POLITICI

L'omosessualità di Morisi è diventata un caso nazionale, questo dimostra quanta omofobia c'è nella politica di oggi.

Quanto emerso, per ora, ossia uso personale di droga e una notte di sesso non è un reato, ma i commenti sui social e dei politici fanno sembrare che lo scandalo di Morisi è essere gay, questo è inacettabile nel 2021, ciò dimostra quanto sia importante la presenza di un partito come il nostro ed i cittadini potranno votarci domenica e lunedì per la prima vola a Roma, Napoli, Torino e Milano, chiedendo così con il loro voto in modo chiaro un ca mbiamento.


Quanto a Morisi politico, il nostro giudizio non cambia, critichiamo fortemente quanto ha fatto sui social della Lega che con la sua gestione insieme a Salvini hanno attaccato LGBT, migranti, donne e messo alla gogna chiunque la pensasse diversamente da loro. 

Una politica piena di odio, che oggi con la conferma che Morisi è gay da parte della Lega, ci auguriamo che Morisi almeno comprenda quanti danni ha fatto in questi anni a tutte le persone messe alla gogna ed alla nostra comunità LGBT+, come oggi sta avvenendo a lui. 

Il nostro lavoro resta quello di impegnarci perchè siano garantiti diritti a tutti ed alla comunità LGBT+, perchè nessuno più sia discriminato.

Fabrizio Marrazzo, Candidato Sindaco di Roma e Portavoce Partito Gay LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto