fbpx

BRUCIATA BANDIERA A FAMIGLIA ARCOBALENO, UN ATTO INACCETTABILE FRUTTO DELLA CAMPAGNA DI ODIO DI MELONI E SALVINI, LA MINISTRA LAMOREGESE REVOCHI LA CIRCOLARE PADRE E MADRE

Francesco e Leonardo, due papà arcobaleno, in occasione della celebrazione del Pride Month, il mese di giugno solitamente dedicato all’orgoglio LGBT, avevano deciso di appendere la bandiera rainbow  fuori casa per l’occasione. Un semplice gesto per ricordare che esistono tanti tipi di famiglia, incluse quelle con due mamme o due papà.
Purtroppo dopo poche ore la bandiera è stata bruciata da un gesto omofobo, oltretutto mettendo a rischio incendio la casa di Francesco e Leonardo, cosa scongiurata grazie all’intervento dei vicini.
Quanto è avvenuto è chiaramente frutto delle campagne di odio di Salvini e di Meloni che attaccano costantemente le famiglie LGBT. *Chiediamo a Salvini e a Meloni* se anche davanti alla foto del piccolo Luigi, il figlio dei due papà, spaventato per l’incendio, non si sentano in dovere di chiedere *scusa *per l’odio che stanno disseminando contro le famiglie rainbow.
Per questo chiediamo alla Ministra Lamorgese di intervenire sulla circolare “Padre e Madre” di Salvini, tutt’ora in vigore, che impedisce alle famiglie arcobaleno di inserire i nomi di entrambi i genitori sulla carta di identità dei bambini. Sarebbe un primo segnale concreto per le vittime che un Governo progressista dovrebbe dare. Cosa che dopo quasi un anno ancora non ha fatto.

Fabrizio Marrazzo, Portavoce Gay Center*

 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto