fbpx

SI FACCIA IL TEST HIV ANONIMO INSIEME AL TAMPONE COVID

Nell’ultimo anno registriamo circa 500 morti di AIDS e 2531 nuove diagnosi di infezione da Hiv, nell’84,5% sono infezioni avvenute attraverso rapporti sessuali non protetti, e nel 60% dei casi sono state scoperte in fase avanzata. Inoltre, tra le nuove infezioni ci sono anche molti giovani e giovanissimi.Quanto accade è un chiaro segnale della totale mancanza di un piano adeguato di prevenzione e sostegno contro HIV. Infatti, ormai da anni tutti i governi da destra a sinistra non hanno hanno fatto campagne serie e diffuse di prevenzione e informazione contro HIV, se non qualche spot simbolico nella giornata del 1 Dicembre – Giornata Mondiale della lotta all’AIDS“Il Governo utilizzi i centri per i tamponi COVID per testare anche l’ HIV in contemporanea gratuitamente ed in modo anonimo.” Servono campagne di prevenzioni ed informazione tutto l’anno, partendo dalla scuola, oltre a ulteriori centri di testing gratuiti ed anonimi diffusi sul territorio. Purtroppo, ad oggi tutte le iniziative contro l’HIV sono state lasciate ai singoli ospedali ed alle associazioni di volontariato, che senza un sostegno serio da parte dello stato fanno quello che possono. Per questo rinnoviamo l’appello al ministro Speranza, al fine che il Governo si doti di un piano serio e diffuso sul territorio per la prevenzione, l’informazione, testing e sostegno contro l’HIV.

Fabrizio Marrazzo Portavoce del Partito Gay, per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista, Liberale 

 

 

LEGGI ANCHE

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo
in contatto